Buone notizie dal mondo dei Diritti Umani

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Pena di morte (1)

Sudan – Il 27 novembre 2022 una corte d’appello ha annullato la condanna a morte mediante lapidazione di Maryam Tirab, accusata di adulterio. La condanna, emessa il 26 giugno, è stata annullata in quanto il processo si era svolto in assenza di un avvocato difensore.

Pena di morte (2)

Pakistan – Il 2 dicembre 2022 l’Alta corte di Lahore ha annullato cinque condanne a morte per omicidio emesse nove anni prima: le testimonianze a loro carico erano risultate contraddittorie. 

Diritti delle persone Lgbtqia+

Giappone – Il 30 novembre 2022 il tribunale di Tokyo ha dichiarato che il divieto di matrimonio egualitario non è di per sé incostituzionale ma ha anche rilevato che l’assenza di un sistema legale che permetta di avere una famiglia rappresenta una violazione dei diritti umani. 

Violenza contro le donne 

Italia – Grazie all’azione delle attiviste di Differenza Donna e dell’associazione Amleta (premio Arte e diritti umani di Amnesty International Italia nel 2021), è stato condannato in primo grado il regista Giuseppe Flamini che, approfittando del suo ruolo, aveva commesso ripetute violenze sessuali contro aspiranti attrici, alcune delle quali minorenni, indotte a credere che avrebbero girato una scena di rapimento e violenza per un film.

Fonte Amnesty International Italia

LEGGI ANCHE

Amnesty International Rapporto 2023-2024

Il 28 maggio 1961 il quotidiano inglese The Observer pubblica la lettera aperta, firmata dall’avvocato londinese Peter Benenson intitolata “The Forgotten Prisoners” (I prigionieri dimenticati) che inizia