“Democrazia in ascesa: il Pakistan rivendica il quinto posto con un record di 128 milioni di elettori registrati

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

“Democrazia in ascesa: il Pakistan rivendica il quinto posto con un record di 128 milioni di elettori registrati

Ieri il popolo pakistano ha votato! Con un notevole aumento degli elettori registrati, che ora ammontano a 128 milioni, rendendola la quinta democrazia più grande a livello globale. La Rete per elezioni libere ed eque (FAFEN) segnala un aumento sostanziale di 22,5 milioni di elettori dal 2018, con una notevole inclusione di 12,5 milioni di donne.

Questa crescita posiziona il Pakistan come la quinta democrazia più grande, dietro a India, Indonesia, Stati Uniti e Brasile. È interessante notare che questo segna la prima volta che si registrano più elettori donne rispetto agli uomini, costituendo il 53,2% della popolazione.

Tuttavia, esistono disparità regionali nel rapporto elettori-popolazione, con Punjab e Khyber Pakhtunkhwa in testa con oltre il 50%, mentre Sindh, Islamabad e Balochistan variano. Il rapporto elettori/popolazione evidenzia una potenziale sottoregistrazione, in particolare se si considerano gli indirizzi temporanei.

La FAFEN un’organizzazione impegnata a favore di elezioni libere ed eque in Pakistan riconosce i progressi nella registrazione degli elettori delle donne, ma sottolinea la necessità di sforzi sostenuti per affrontare le sfide, soprattutto nelle regioni e nelle fasce di età in cui persistono i divari di genere.

di Wajahat Abbas Kazmi

LEGGI ANCHE

Amnesty International Rapporto 2023-2024

Il 28 maggio 1961 il quotidiano inglese The Observer pubblica la lettera aperta, firmata dall’avvocato londinese Peter Benenson intitolata “The Forgotten Prisoners” (I prigionieri dimenticati) che inizia