È “Time to Care – Il tempo di prenderci cura”. A Mirandola il workshop di TEDxMirandola che dà voce alle eccellenze del biomedicale.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Il 23 giugno torna Biomedical valley, l’evento di incontro del MedTech & Healthcare italiano giunto quest’anno alla sua terza edizione. Appuntamento nel polo biomedicale più grande d’Europa.

Creare sinergie tra industrie, condividere idee di valore, ribadire l’importanza del distretto: è questo lo spirito di Biomedical valley, l’evento che precede TEDxMirandola e che vedrà personalità, istituzioni e protagonisti del settore incontrarsi venerdì 23 giugno dalle 15 all’Auditorium Rita Levi Montalcini di Mirandola.

Guidati dal tema del 2023 “Time to Care – il tempo di prendersi cura”, i partecipanti si confronteranno su idee e azioni utili a ispirare una migliore cura della nostra salute, del nostro tempo e del nostro pianeta.

Ospiti relatori saranno speaker selezionati di importanti aziende del settore e della filiera, tra cui Livanova, Medtronic Dar, Baxter, Fresenius Kabi, HMC Group, Sidam, Medica, Eurosets, Olympus, Encaplast, Innova Finance, Mold & Mold, PLG Medtech, Palladio Group e Capgemini Engineering, ai quali si uniranno istituzioni della regione Emilia Romagna e del governo.

A condurre l’evento la giornalista scientifica Alessandra Ferretti.

Dopo il grande successo dello scorso anno, l’edizione 2023 dedicherà particolare attenzione al tema del superamento del payback, ovvero l’annullamento della norma che prevede il ripiano degli sforamenti della spesa sanitaria regionale a carico delle imprese per il 50%. La questione che aveva acceso gli animi delle aziende produttrici di dispositivi medici anche durante il 2022, ad oggi rimane infatti ancora aperta.

Spazio ai giovani talenti

Fresca novità di questa edizione sarà il Career day previsto per la mattina del 23 giugno presso il Tecnopolo TPM di Mirandola, che consentirà a studenti o neolaureati di diverse università italiane di incontrare le imprese del territorio per cercare opportunità e instaurare relazioni importanti, oltre che visitare il nostro distretto. Sul sito https://www.biomedicalvalley.com/ è disponibile il form per registrarsi.

Highlights da Biomedical Valley 2022

Dedicata alla celebrazione dei 60 anni di attività del distretto, l’edizione di Biomedical Valley dello scorso anno si pregia di diversi casi di successo. Tra questi, quello di Eurosets: un gesto di solidarietà dell’amministratore delegato Antonio Petralia, comunicato in occasione dell’evento, gli è valso l’onorificenza di “Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana”, conferita direttamente dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, “per aver realizzato un gesto di solidarietà attraverso la sua attività di imprenditore”.Anche quest’anno siamo davvero orgogliosi di celebrare l’eccellenza pura e silenziosa della nostra terra, fatta di grandi e piccole imprese che con la tipica voglia di fare emiliana hanno reso questo distretto uno dei più importanti al mondo e primo in Europa”. Così l’Ing. Matteo Stefanini, tra gli organizzatori e promotori della Biomedical valley, fresco di dottorato in Intelligenza Artificiale.

Matteo Stefanini

Vogliamo rendere l’ecosistema di questo territorio sempre più appetibile, non solo ovviamente per il settore biomed e medtech, ma anche per le tante altre eccellenze di cui questo territorio è ricco, ripensando continuamente al futuro grazie alle nuove tecnologie. Perché la vera domanda che dobbiamo porci oggi è: come immaginiamo i prossimi 10 – 30 anni?” conclude Stefanini.

Per partecipare all’evento è necessario acquistare il biglietto o richiedere l’invito sul sito internet biomedicalvalley.com. Sono disponibili promozioni per i giovani.

Biomedicalvalley è anche sui social: Linkedin, Instagram e Facebook.

www.biomedicalvalley.com

LEGGI ANCHE

Ancora un attacco al diritto all’Aborto !

Questo governo vuole insediare le associazioni antiabortiste nei consultori.(con i soldi pubblici  del PNRR)  La loro presenza,spacciata come supporto alle maternità  in difficoltà, rappresenta l’ennesima 

Un “giardino Alzheimer” ai Millefiori

Inizieranno nella seconda metà di maggio, a Novellara, i lavori per la realizzazione di un “giardino Alzheimer” nell’area verde interna della casa protetta “I Millefiori” in via Costituzione. Il