Italian Podcast Awards 2023, in arrivo la seconda edizione del premio per i migliori podcast italiani

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

9 – 10 – 11 GIUGNO, MILANO

Tra le novità di quest’anno: due giornate preliminari ricche di panel, incontri, podcast live e networking per andare alla scoperta del mondo del podcasting, negli spazi del Mare Culturale Urbano di Milano. Domenica 11 giugno la serata di premiazione per i migliori podcast italiani, presso il Teatro Carcano.

Non solo un premio, ma tre giornate di panel, networking, case study e incontri volte a mettere in luce il talento e rafforzare la community degli ascoltatori: si terrà a Milano, dal 9 all’11 giugno, Il Pod – l’Italian Podcast Awards, il primo premio nazionale dedicato ai migliori contenuti di qualità fioriti durante l’anno.

Oltre alle premiazioni, dunque, tra le novità di questo anno ci sono le due giornate preliminari (9 e 10 giugno) ricche di approfondimenti, incontri e podcast live negli spazi del Mare Culturale Urbano, un appuntamento per andare alla scoperta del mondo del podcasting. Nella terza giornata – domenica 11 giugno, presso il Teatro Carcano – si terrà la serata di premiazione che vedrà un vincitore per ognuna delle 16 categorie in concorso e tre super premi. Oltre al Podcast dell’Anno (scelto dalla giuria tra i vincitori delle categorie), sarà conferito il premio per il Miglior Podcast votato dal pubblico (premio sostenuto da Amazon Music) e quello per il Podcast Indie dell’Anno

Organizzato da Maura Gancitano e Andrea Colamedici, filosofi e scrittori fondatori del progetto di divulgazione culturale Tlon, e dal produttore Fabio Ragazzo, Direttore Artistico di questa seconda edizione, questo secondo appuntamento si è ampliato nella sua forma e nella proposta con la volontà di costruire una rete professionale in questo mondo sempre in crescita. “Una grande occasione per fare insieme il punto sulla crescita del mondo del podcast tra industry, creator e community” hanno detto gli organizzatori.

I PREMI

Tra i 539 i podcast iscritti per questa seconda edizione de Il Pod – Italian Podcast Awards, sono stati selezionati 5 finalisti per ognuna delle 16 categorie in concorso. Ogni categoria – Benessere, Branded, Business, Comedy, Cultura, Diversity, Documentario, News, Indie Informazione, Indie Intrattenimento, Indie Narrazione, Fiction, Green, Talk, Sound Design e True Crime, quest’ultima sostenuta da Audible, società Amazon tra i maggiori player nella produzione e distribuzione di audio entertainment di qualità (audiolibri, podcast e serie audio) – avrà il suo vincitore che concorrerà per il premio più prestigioso di tutti, quello per il Podcast dell’Anno, conferito dalla giuria al miglior podcast che sia stato pubblicato nel 2022

Un altro prestigioso riconoscimento andrà al podcast più amato dagli ascoltatori, a questo verrà conferito il Premio Amazon Music del pubblico (le votazioni sono attive fino alle 12.00 dell’11 giugno 2023 sul sito www.ilpod.it). 

La giuria di questa edizione – formata dai premiati della dello scorso anno e da professionisti del mondo culturale come Francesco Costa, Elena Marinelli, Gianpiero Kesten, Matteo Caccia, Barbascura X, Chiara Tagliaferri, Giulia Di Quilio, Rossella Pivanti, Giacomo Bagni, Arianna Poletti, Andrea De Cesco, Gipo Gurrado, Giovanni Truppi, Francesca Tablino, Marina Pierri, Pietro Del Soldà, Ilaria Marzi e Rossella Migliaccio – conferirà anche il Premio per il Miglior Podcast Indie del 2022, selezionato tra le tre categorie: indie informazione, intrattenimento e narrativo.

IL PROGRAMMA

Si parte venerdì 9 giugno alle ore 16, presso il Mare Culturale Urbano, con il primo appuntamento italiano interamente dedicato a incontri e networking con l’obiettivo di analizzare dal punto di vista industry il mondo del podcasting italiano e la sua relazione con mondi culturali affini (radio, tv, editoria, brand).Chi ascolta? Audible presenterà i dati dell’ultima ricerca NIQ (NielsenIQ): con Giorgio Pedrazzini, Senior consultant NielsenIQ,  andremo alla scoperta dei trend e delle abitudini di ascolto dei podcast in Italia. Di tendenze, innovazioni e opportunità del settore parleremo con Federica Tremolada di Spotify, Alicia Fasser di Audible, Marco Novali di Storytel e e lo spreaker Francesco Baschieri, modererà l’incontro la giornalista esperta di podcast Andrea Federica de Cesco. Come si stanno adattando le nuove dinamiche audio tra podcast e radio? Di questo discuteremo con Andrea Borgnino di RaiPlay Sound, Giacomo De Poli di Lifegate e Alessandra Scaglioni di Radio 24, con la moderazione di Fabio Ragazzo. Sara Poma di Chora Media Studio, Carlo Annese di Piano P, Francesco Tassi di Vois e Michele Rho di Radio Raheem, moderati da Rossella Pivanti, faranno un’analisi approfondita delle strategie utilizzate per integrare i podcast nel mondo dei brand e creare un impatto significativo sulla promozione e sull’engagement degli ascoltatori e delle ascoltatrici. Informarsi e informare nel mondo digitale sarà il titolo dell’appuntamento, moderato da Andrea Colamedici, che avrà come ospiti Francesca Milano di Chora Media, Riccardo Bassetto di Will Media e Carlo Annese di Piano P. Di cosa succede quando i podcast incontrano le proprietà intellettuali come libri, serie televisive e documentari parleremo con Riccardo Chiattelli di Feltrinelli, Rossana De Michele di Storielibere, Michele Dalai di Mondadori Studios e Ettore Paternò di Fremantle. A chiudere la prima serata, il talk-spettacolo che vedrà confrontarsi Francesca Fiore e Sarah Malnerich, attiviste e scrittrici di Mammedimerda, e Diego Passoni, speaker di Radio Deejay, in compagnia dell’urologo Nicola Macchione del podcast Cazzi Nostri, cose tra maschi per una rivendicazione del superamento dello stereotipo materno e del maschilismo tossico.

La giornata del sabato 11 maggio, sempre nei meravigliosi spazi del Mare Culturale Urbano, sarà invece concentrata sui podcaster e sui contenuti. Si inizierà la mattina, a partire dalle 10:30, andando ad esplorare il lato oscuro con racconti avvincenti di crimini e indagini con Massimo Picozzi (Nero come il sangue), Stefano Nazzi (Indagini), Marco Maisano (Fantasma). Con Vincenzo Venuto (Il gorilla ce l’ha piccolo); Giovanni Savarese (Ti scorderai di me), Matteo Liuzzi (Apnea) e Lorenzo Baravalle (Qui si fa l’Italia) esploreremo il potere dei podcast nel diffondere conoscenza. La giornata proseguirà con la presentazione in anteprima del podcast prodotto in esclusiva da Storielibere.fm per Audible Original Luciano Lutring: Il Maestro della Rapina con Matteo Liuzzi e il biografo Andrea Villani. Entreremo nel mondo del podcast indie con alcuni dei vincitori dello scorso anno come Gianpiero Kesten (Cose molto umane), Giulia Di Quilio (È il Sesso, Bellezza!) e Loretta Da Costa Perrone (Architettura di una canzone). Grande attenzione sarà data al tema dell’attivismo all’interno dei podcast: interverranno Sara Ventura (Sport Femminile Plurale), Leonardo Caffo (Quattro Capanne) e Alessandro Sahebi (Melma). La giornata si concluderà con una puntata live di Umani Molto Umani, il podcast in cui “un Umano”, esperto del suo settore, risponde alle domande di Gianpiero Kesten.

L’appuntamento con le premiazioni sarà invece domenica 11 giugno 2023, a partire dalle ore 18, presso il Teatro Carcano. Scopriremo qui i vincitori delle 16 categorie e dei tre super premi (Podcast dell’anno, Premio Amazon del Pubblico e Miglior Podcast Indie 2022). La serata degli Italian Podcast Awards 2023 sarà condotta da  Marco Carrara e Maura Gancitano, l’intera premiazione sarà accompagnata dalla sonorizzazione live di NAIP, polistrumentista e artista musicale. L’appuntamento al Teatro Carcano si aprirà con una Lectio Magistralis di Francesco Costa, il giornalista che tutti i giorni ci accompagna con il suo Morning. Nel corso della serata, Andrea Colamedici sarà protagonista di una Stand Up Philosophy.

Un premio che si arricchisce nella sua proposta e anche con la presenza di due grandi realtà come Amazon Music e Audible – rispettivamente sostenitori del Premio Amazon Music del Pubblico e del premio per la categoria True Crime – e il supporto che NordVPN proporrà ai nominati delle categorie Indie la possibilità rendere i loro progetti sostenibili e innovativi.

“Siamo molto felici di partecipare a questa edizione 2023 dei Pod Awards e orgogliosi di introdurre il premio Amazon Music del pubblico. Crediamo che premi come Il Pod siano estremamente importanti per il mondo del podcasting, che è in costante crescita e innovazione, e che offre contenuti di qualità e interessanti per tutti i gusti e le passioni. È un modo per celebrare il lavoro dei podcaster e la loro capacità di coinvolgere e intrattenere. Non vediamo l’ora di conoscere i vincitori!” – Roberto Piola, Head of Music Industry di Amazon Music Italia

“Siamo felici di sostenere la categoria true crime, uno dei generi più amati nel mondo dei podcast e dell’audio entertainment a livello internazionale, e di cui abbiamo prodotto solo nell’ultimo anno oltre 10 titoli. Dopo aver vinto nella scorsa edizione de Il Pod con il nostro Audible Original ‘Nero come il sangue’ di Carlo Lucarelli e Massimo Picozzi, ci auguriamo che la vincitrice o il vincitore possa conscere la stessa fortuna del nostro podcast, che è ormai una serie di cui stiamo chiudendo la terza stagione” – Alicia Fasser, Original Producer Manager Audible per l’Italia.

“NordVPN è orgogliosa di sostenere i Podcaster che ispirano la loro community con contenuti di qualità. Vogliamo contribuire a rendere il podcasting più sostenibile e innovativo, fornendo ai podcaster un modo per monetizzare i loro contenuti in modo organico e autentico. Vogliamo essere un partner e non solo uno sponsor” – Cristian Gianni, Country Manager Italia, NordVPN

Tutto il programma su ilpod.it e su tlon.it

LEGGI ANCHE

Ancora un attacco al diritto all’Aborto !

Questo governo vuole insediare le associazioni antiabortiste nei consultori.(con i soldi pubblici  del PNRR)  La loro presenza,spacciata come supporto alle maternità  in difficoltà, rappresenta l’ennesima 

Un “giardino Alzheimer” ai Millefiori

Inizieranno nella seconda metà di maggio, a Novellara, i lavori per la realizzazione di un “giardino Alzheimer” nell’area verde interna della casa protetta “I Millefiori” in via Costituzione. Il