La nascita di “Fandango Sport Plus” con “Kvaradona” di Emanuele Giulianelli.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

La nascita di Fandango Sport Plus, la nuova collana diretta da Domenico Procacci coadiuvato da Dario Cresto-Dina firma di La Repubblica e La Stampa.

Il primo titolo della collana è un libro sul gioiello georgiano del Napoli, Khvicha Kvaratskheli e uscirà venerdì 2 giugno.

Si tratta di “Kvaradona” di Emanuele Giulianelli.

In questo libro Giulianelli fornisce uno spaccato il più fedele, completo e caleidoscopico possibile, della Georgia, della sua cultura, della sua storia e di come un giovane calciatore stia riuscendo sempre più a diventare il simbolo di un popolo intero.

Se a Napoli l’hanno chiamato Kvaradona, non è solamente perché il suo nome è difficile da pronunciare. Un paragone così ingombrante non era mai stato nemmeno minimamente azzardato per nessun altro giocatore, nonostante all’ombra del Vesuvio molti campioni abbiano indossato la maglia che fu del grande Diego. Khvicha Kvaratskhelia arriva dalla Georgia, un paese così lontano da sembrare vicinissimo, per attaccamento ed entusiasmo, ed è diventato un simbolo per il suo popolo che ne segue le gesta partenopee con la stessa passione con cui lo seguono in Nazionale.

E Napoli sta diventando in tutti i sensi la periferia di Tbilisi, con comitive che regolarmente volano dalla capitale georgiana per seguire il proprio eroe sugli spalti del Maradona e in trasferta. In questo libro, si racconta di Khvicha, dalla città di origine della sua famiglia, Tsalenjikha, a Tbilisi dove ha iniziato la sua carriera di calciatore, passando per la Russia, fino ad arrivare alla corte di Luciano Spalletti, nel Napoli più forte dall’epoca di quel Diego Maradona al quale è sempre più spesso paragonato dal popolo che lo elesse suo Messia del pallone (e non solo). La narrazione, in queste pagine, è corale, in modo da fornire uno spaccato il più fedele, completo e caleidoscopico possibile, della Georgia, della sua cultura, della sua storia e di come un giovane calciatore stia riuscendo sempre più a diventare il simbolo di un popolo intero. Anzi di due.

Autore

Emanuele Giulianelli, scrittore e giornalista freelance, nato a Roma nel 1979. Vive in provincia di Milano con la moglie e i due figli. È corrispondente dall’Italia per FourFourTwo, scrive per le più importanti testate internazionali, tra le quali World Soccer Magazine e Panenka; i suoi articoli sono apparsi, tra gli altri, su The Guardian, Il Corriere della Sera, La Gazzetta dello Sport, The Times e Marca. Ha pubblicato, finora, sette libri, due dei quali tradotti all’estero.

Fandango Sport Plus pp. 176 – euro 16

LEGGI ANCHE

Amnesty International Rapporto 2023-2024

Il 28 maggio 1961 il quotidiano inglese The Observer pubblica la lettera aperta, firmata dall’avvocato londinese Peter Benenson intitolata “The Forgotten Prisoners” (I prigionieri dimenticati) che inizia