Mantova tra libri, mappe e stampe antiche

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Tra le iniziative di quest’anno il contest fotografico “Mantova Libri Mappe Stampe: scatta la mostra!”

Il mondo dell’antiquariato si dà appuntamento a Mantova. Il 16 e il 17 settembre torna la mostra mercato Mantova Libri Mappe Stampe per una nuova e preziosa edizione. Più di 55 espositori da tutta Europa si riuniranno in occasione della fiera dell’antiquariato librario più antica di tutta Italia. Anche per questa ottava edizione, sono attesi collezionisti da tutto il mondo, oltre a curiosi neofiti e molti giovanissimi appassionati.

Una manifestazione che vanta una lunga tradizione per la carta antica: la città virgiliana, infatti, nel 1975 dette i natali a “Il Frontespizio”, il primo evento nazionale dedicato a libri, stampe antiche e cartografia d’epoca. Dopo un’interruzione di questa nota fiera, con il nuovo nome “Mantova Libri Mappe Stampe”, nel 2019 è rinata la manifestazione che porta avanti la tradizione offrendo una proposta espositiva altamente qualificata. 

In questa ripresa, dal 2019 ad oggi, abbiamo visto una crescita esponenziale in termini di partecipazione. Oltre a fedeli collezionisti provenienti anche da oltreoceano, sono numerosi i giovani partecipanti, sempre più interessati all’antiquariato librario che trovano nella nostra esposizione proposte adatte a tutte le tasche. Oggi il collezionismo approda anche al digitale, non è raro trovare influencer del settore alla ricerca di rarità, un modo per ampliare la rete delle conoscenze sulle stampe antiche e coinvolgere sempre più persone” ha detto Elisabetta Casanova, curatrice della manifestazione.

Un evento unico e irrinunciabile per i cultori del settore, nonché un’occasione di fascinazione unica per curiosi e neofiti. Negli anni sono passati tra le mani di espositori e collezionisti pezzi di altissimo valore e lignaggio, trai i tanti le stampe originali di Picasso e Joan Mirò, il Templum Vaticanum et Ipsius Origo di Carlo Fontana del 1694, tra i primissimi testi che trattano di architettura, o La geografia di Claudio Tolomeo del 1561, il primo atlante che raffigura il mondo moderno in due emisferi, e tanti altri reperti di altissimo valore. 

Anche quest’anno le librerie specializzate e gli operatori di stampe e cartografie sono pronti a mettere in mostra le loro rarità. L’offerta di questa edizione di fine estate raccoglie un tesoretto in carta e inchiostro molto vasto e pregiato, infatti, tra gli elementi di punta del prossimo appuntamento troviamo una Litografia di Joan Mirò del 1971, un’acquatinta di George Braque del 1958, e poi ancora un’acquaforte di Rembrandt del 1654 e quella invece di Giambattista Tiepolo del 1745, fornite dallo Studio Fabrizio Pazzaglia di Urbino. Queste sono solo alcune delle rarità che si possono trovare nella vasta offerta della mostra mercato che vanta libri di pregio usciti dai torchi di stampatori famosi affiancati alle numerose curiosità bibliografiche, amplia anche l’offerta cartografica, che comprende mappe, atlanti, vedute e piante topografiche, e quella di stampe decorative d’epoca – sempre originali e garantite dalla competenza dei professionisti coinvolti.

La mostra mercato si terrà, come ogni anno, sotto i portici del chiostro dell’ex monastero agostiniano di S. Agnese, oggi sede del Museo Diocesano Francesco Gonzaga, uno tra i maggiori musei diocesani in Italia per valore e importanza delle opere custodite. Al suo interno, infatti, sono presenti dipinti e sculture che ripercorrono duemila anni della storia mantovana. 

Quest’anno la manifestazione promuove il contest “Mantova Libri Mappe Stampe: scatta la mostra!” rivolto ad appassionati di fotografia ed arte di tutte le età che vogliono condividere la loro visione della mostra mercato. Le foto saranno valutate da una giuria di esperti che premierà lo scatto più bello. La partecipazione al contest è gratuita, tutte le informazioni sulle modalità di adesione saranno disponibili sul sito https://www.mantovalibriestampe.com/.

LEGGI ANCHE

Ancora un attacco al diritto all’Aborto !

Questo governo vuole insediare le associazioni antiabortiste nei consultori.(con i soldi pubblici  del PNRR)  La loro presenza,spacciata come supporto alle maternità  in difficoltà, rappresenta l’ennesima 

Un “giardino Alzheimer” ai Millefiori

Inizieranno nella seconda metà di maggio, a Novellara, i lavori per la realizzazione di un “giardino Alzheimer” nell’area verde interna della casa protetta “I Millefiori” in via Costituzione. Il