Vivi il Verde 2023: Alla scoperta di Alberi e Parchi

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Sabato 7 ottobre 2023 alle ore 16. Anche quest’anno il Comune di Guastalla-Assessorato all’Ambiente aderisce all’iniziativa “Vivi il Verde”, la rassegna regionale di eventi nei giardini e nei parchi pubblici della regione per accogliere la cittadinanza e invitarla a “vivere il verde” come bene culturale da conoscere, valorizzare e soprattutto da rispettare. Tema di questa decima edizione sono ‘I colori del paesaggio’ e a Guastalla si potranno ammirare andando alla “scoperta di alberi e parchi” cittadini in bicicletta.

L’edizione 2023

Vivi il Verde 2023 intende comunicare il valore culturale delle “infrastrutture verdi”, ovvero quella rete di aree naturali che, oltre a migliorare il benessere bioclimatico, soprattutto in ambiente urbano e periurbano, riduce l’inquinamento atmosferico e acustico, e fornisce servizi ecosistemici culturali indispensabili per gli esseri umani. Aumenta la fruibilità degli spazi di vita comune, crea habitat per la biodiversità, connette l’insieme urbano ed extra-urbano grazie al collegamento di elementi naturali e semi-naturali come parchi, corsi d’acqua, canali, aree vegetate e permeabili, piazze, giardini, strade alberate, dà valore al verde anche dal punto di vista panoramico, culturale, ricreativo, pedagogico e terapeutico.

Il programma di Guastalla

L’appuntamento è per sabato 7 ottobre con ritrovo alle ore 16.00 dal Parco Terzo Paradiso in via Sacco e Vanzetti 1. Da qui, dopo i saluti dell’assessore all’ambiente Chiara Lanzoni, partirà un percorso in bicicletta alla scoperta delle aree verdi di Guastalla.

Tappe del percorso:

– Parco Terzo Paradiso di via Sacco e Vanzetti

– Arboreto Pertini di via Rosario

– Parco Remo Benatti di via Cavallo

– Visita agli alberi secolari di via Palazzina

– Piazza Garibaldi

In ogni tappa saranno illustrate le caratteristiche del parco e della flora presente.

Iniziativa gratuita. Per info: Ufficio Cultura 0522839761 – 756 / [email protected]

LEGGI ANCHE

Amnesty International Rapporto 2023-2024

Il 28 maggio 1961 il quotidiano inglese The Observer pubblica la lettera aperta, firmata dall’avvocato londinese Peter Benenson intitolata “The Forgotten Prisoners” (I prigionieri dimenticati) che inizia